Anno scolastico all'estero - Argentina

  • Età: dai 15 ai 19 anni
  • Lingua ufficiale: spagnolo
  • Anno Accademico: da Febbraio a Dicembre
  • Scelta Durata: trimestre (Febbraio/Maggio o Maggio/Luglio) / semestre (Febbraio/Luglio o Luglio/Dicembre) / intero anno accademico

L’Argentina ha radici culturali prevalentemente europee, e questo si riflette nella sua architettura, nella sua musica, nella sua letteratura e nel suo stile di vita, per l’influenza che che hanno avuto Spagna, Italia e altri paesi del Vecchio Continente. Ciò è evidente in particolare a Buenos Aires, meno nelle zone i all´interno del Paese, In generale l’Argentina possiede una intensa attività culturale, che si rispecchia nelle festività, nelle mostre, nei cinema, nei teatri, e nei concerti.

Buenos Aires

Oltre ad essere la capitale dell’Argentina, Buenos Aires ne è anche la città principale per numero di abitanti (oltre 13 milioni), e seconda metropoli assoluta del Sudamerica dopo San Paolo in Brasile. Fondata dallo spagnolo Pedro de Mendoza nel 1536, ha successivamente acquisito sempre più importanza tra le principali rotte del Sudamerica.
Il XIX e il XX secolo videro Buenos Aires raccogliere gran parte dei migranti provenienti dall’Europa, attratti dalle possibilità di lavoro offerte dal governo argentino. Simboli indiscussi della cultura argentina nel mondo sono senza dubbio il tango e Carlos Gardel, il calcio e gli stadi di questa città che ha dato i natali a grandi giocatori. Buenos Aires è ricca di attrazioni da non perdere, a cominciare dai suoi barrios dalle case colorate passando per il centro storico, punto nevralgico del rapporto tra la città e la politica. Solo Buenos Aires possiede circa 100 sale cinematografiche e 90 teatri, con una varietà di spettacoli, che l'hanno fatta diventare una delle mete culturali più importanti dell´America Latina.

Cordoba

E’ la seconda città dell’Argentina e conta 1 milione mezzo di abitanti. Cordoba è famosa per l’università è una città molto giovane e piena di cultura e vita notturna. Ha un bellissimo lungo fiume, La Cañada, dove ci sono tanti locali e caffè. Di grande interesse è l’architettura come l’università di Cordoba, costruita dai gesuiti nel 1613, e diventata patrimonio dell’UNESCO unitamente all’annessa biblioteca con collezione di libri d’epoca; oppure la Manzana Gesuitica ossia l’isolato gesuita, dove ci sono: La Iglesia de la Comapañia de Jesus, la Capilla Domestica, la Universidad national de Cordobae e il Collegio National de Monserrat. Oltre la bellezza dei palazzi è da notare l’importanza che questi ebbero per la crescita della provincia di Cordoba. Sicuramente uno dei musei che merita una visita sicuramente è il Museo della Memoria, costruito in uno dei vecchi centri di detenzione dell’ex dittatura è un luogo di ricordo, vengono esposte foto e raccontate le storie dei desaparecisos e delle loro famiglie. E’ evidente che Cordoba è una città che apprezza molto l’arte: ci sono diversi musei tra questi il Museo di Belle Arti Evita Peron in una bellissima casa museo con stile francese, che ospita sia esposizioni permanenti che mostre temporanee.

Salta

Salta è una città situata nel nord-ovest dell'Argentina ai piedi della cordigliera delle Ande, capitale dell'omonima provincia. Famosa per la tipica architettura in stile coloniale spagnolo e circondata da magnifici paesaggi, è una delle più belle città argentine tanto che è conosciuta come "tan linda que enamora" . Come tutte le città di origine coloniale ruotano intorno alla piazza principale, è un po’ il luogo da dove tutto nasce. La cattedrale custodisce una reliquia molto importante, la statua lignea della Vergine del Miracolo che rende Salta luogo di pellegrinaggio per i devoti di tutta l’Argentina. Assolutamente da non perdere è il Museo di Alta Montagna dove sono conservate importanti testimonianze del regno Inca.

Santa Fè

Si trova a nord ovest di Buenos Aires ed esattamente a nord di Rosario. Fa provincia a sé, e fu fondata nel 1573 da Don Juan de Garay a Cayasta, successivamente, più o meno cento anni dopo, fu trasferita dove si trova attualmente. La conformazione del territorio, incastona Santa Fè in un paesaggio che pare insulare, i suoi confini infatti sono lambiti da piccoli fiumi e baie, grandi acquitrini per la maggior parte di origine pluviale. Il clima di Santa Fè è essenzialmente quello comune a tutte le città del nord Argentina, tropicale, con inverni non eccessivamente rigidi, e con la particolarità di godere delle stagioni australi, quindi invertite rispetto alle nostre. Importante centro amministrativo della provincia, la città gode di un’alta prosperità economica, e questa, come poche altre città può godere di tale privilegio. Presenta un’architettura coloniale, con influenze francesi e normanne, con abitazioni disposte in maniera ordinata e simmetrica circondate da una lussureggiante vegetazione. Città tranquilla, ma giovanile e divertente, da vedere i musei, il Ponte Colgante (sospeso), e da provare, l’esperienza di attraversare il Subfluvial di Santa Fe, un tunnel sotto l'acqua del rio Paranà, uno dei fiumi più grandi dell'America Latina, passando per una serie di affluenti ammirando una natura particolarmente suggestiva.

LA SCUOLA E IL CORSO DI STUDIO

Il sistema scolastico argentino è suddiviso in 3 livelli:

  • Grado 1 - Prescolastica
  • Grado 2 - da 6 a 12 anni
  • Grado 3 - da 13 a 18 anni

Gli studenti internazionali saranno inseriti nei corsi scolastici di grado 3. I corsi si svolgono in spagnolo e le materie obbligatorie sono: scienze naturali, scienze sociali, educazione fisica, matematica, lingua e letteratura spagnola, inglese, musica, tecnologia e economia.
Lo studio di altre materie dipende dall’offerta formativa di ogni singola scuola, come ad esempio: il disegno tecnico, la biologia, la fisica, arti plastiche e visive, la chimica, francese, Italiano. In Argentina, l’orario scolastico è generalmente dalle 08,00 alle 13.00 dal lunedì al venerdì. I pomeriggi e il sabato sono dedicati alle attività extra scolastiche e allo studio autonomo.
Sono inoltre previste sessioni di orientamento per fornire agli studenti tutte le informazioni e tutto il supporto necessario per un corretto e sereno inserimento nel nuovo contesto culturale.

LA SISTEMAZIONE

Gli studenti sono collocati in aree sicure delle località proposte. L’alloggio degli studenti è previsto presso una famiglia ospitante selezionata direttamente dall’organizzazione scolastica in loco, in camere singole o doppie con trattamento di pensione completa (colazione, packed lunch e cena).

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Anno scolastico (Febbraio 2018/Dicembre 2018): € 15.000,00

Semestre (a scelta tra Febbraio 2018/Luglio 2018 e Luglio 2018/Dicembre 2018): € 12.000,00

Trimestre (a scelta tra Febbraio 2018/Maggio 2018 e Maggio 2018/Luglio 2018): € 9.000,00

La quota comprende:

  • Spese di apertura e gestione pratica
  • Consulenza nella compilazione della documentazione necessaria da inviare alla Scuola straniera
  • Iscrizione e frequenza nell'istituto scolastico all’estero per il periodo prescelto
  • Volo A/R da Roma + tasse aeroportuali comprese (possibilità di quotazioni ad hoc su richiesta per voli nazionali di avvicinamento)
  • Trasferimento da e per l'aeroporto, all'inizio e alla fine del periodo di studi
  • Giornata di orientamento all'arrivo e corso di 15 ore di Spagnolo
  • Sistemazione in famiglia
  • Pasti: dal lunedì al venerdì: colazione e cena in famiglia e pensione completa nei weekend; "packed lunch" a scuola dal lunedì al venerdì
  • Polizza assicurativa individuale per spese mediche e bagaglio
  • Trasporto da e per la scuola
  • Assistenza da parte di un coordinatore locale
  • Rilascio della certificazione e assistenza per il reinserimento nella scuola in Italia

La quota non comprende:

  • Spese personali ("Pocket Money")
  • Materiale didattico ed eventuale divisa richiesta (se non forniti dalla scuola)
  • Spese Internet e Telefoniche
  • Viaggi per trasferimenti personali
  • Tutto quanto non indicato alla voce LA QUOTA COMPRENDE

DOCUMENTAZIONE EXTRA-EUROPA

Per soggiorni di studio superiori ai 3 mesi è necessario richiedere il visto studente, che è valido esclusivamente per la durata del corso di studi da seguire.
E' possibile ottenere il visto per studio solo dopo aver perfezionato l’iscrizione presso la scuola in Argentina che provvederà ad inoltrare la richiesta presso le autorità competenti locali. Una volta ottenuto parere favorevole da parte dell’ufficio immigrazione argentino, ciascun studente dovrà fornire all'ambasciata o ai consolati dell’Argentina in Italia (Roma e Milano) i seguenti documenti:

  • passaporto in corso di validità
  • n.2 Foto Tessera
  • modulo di richiesta del visto
  • certificato d'iscrizione ad un istituto scolastico in Argentina
  • casellario giudiziario
  • autorizzazione all’espatrio da parte dei genitori (per gli studenti minori)

Per info dettagliate vi invitiamo ad effettuare la PREISCRIZIONE GRATUITA o inviare una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Consulta la nostra pagina Privacy Policy.