Estate INPSieme o Corso di Lingue all’estero. Quale scegliere?

Dopo la pubblicazione dei bandi INPS relativi alla stagione estiva 2019, in favore degli studenti iscritti ad una scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore), molte famiglie si saranno chieste quali siano le differenze tra i bandi di concorso “Estate INPSieme 2019 – Estero” e “Corso di Lingue all’estero”.
C’è da premettere che, fino alla stagione 2017, questa distinzione neppure esisteva, ma c’era un singolo bando. Questo, permetteva al beneficiario di poter usufruire di un soggiorno per 2 o 4 settimane, che terminava con il rilascio di un attestato di frequenza del corso di lingua presenziato durante questi 14/28 giorni.

Per dare maggior peso culturale ad un’esperienza che vada oltre i 14 giorni all’estero, l’INPS dal 2018, ha dato vita al nuovo bando di concorso “Corso di Lingue all’estero”.

E quindi? Quali sono le differenze con le vacanze studio all’estero?

LE DIFFERENZE TRA I BANDI

Ovviamente non è solo il tempo di permanenza all’estero, che differenzia questo bando dal classico Estate INPSieme, bensì sono diverse le differenze. Scopriamole insieme:

  1. Requisiti di ammissione
  2. Durata
  3. Numero e importo del contributo
  4. Finalità del concorso

A partire dal punto 1, i requisiti di ammissione a questo concorso sono più stringenti. Sono ammessi a partecipare solo gli studenti che abbiano almeno 16 anni, che frequentino nell’anno scolastico 2018/2019 la classe seconda, terza, quarta o quinta di una scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore) e che entro il 30 giugno 2019 siano in possesso della certificazione della lingua oggetto del soggiorno almeno di livello B1, rilasciata da enti certificatori riconosciuti dal MIUR.

Il punto 2 è quello più evidente. La durata va oltre le classiche 2 settimane del bando Estate INPSieme Estero, per permettere allo studente la frequenza obbligatoria di un corso di lingua di minimo 60 e massimo 100 ore complessive (20 ore settimanali), che gli permetta di apprendere e prepararsi al meglio per sostenere un esame importante come quello per l’ottenimento di una certificazione di livello B2 o C1 o C2 secondo il CEFR, per cui si va da un minimo di 3 ad una massimo di 5 settimane.

Passando poi al punto 3, il numero dei contributi messi a bando rispetto a Estate INPSieme, è di molto inferiore. Si contano infatti 1.170 contributi per un importo massimo erogabile (in base alla tabella ISEE) pari a 3.900 €, con ulteriori 200 € erogati in caso di superamento dell’esame finale e conseguente rilascio della certificazione.

In ultimo, ma non meno importante, la finalità di entrambi i concorsi.

Nel bando “Corso di lingue all’estero” è chiaro che la finalità è quella di offrire allo studente beneficiario un periodo da trascorrere all’estero, concentrandosi esclusivamente nell’apprendimento della lingua straniera scelta, frequentando un corso che dia la possibilità, attraverso il superamento di un esame finale, di ottenere una certificazione valida secondo il Quadro Europeo di riferimento (CEFR), di livello B2, C1 o C2, da far valere in futuro in qualsiasi ambito, da quello scolastico a quello lavorativo, dando ottime prospettive.
La finalità invece del bando “Estate INPSieme Estero”, fermo restando lo studio della lingua ufficiale del paese ospitante con frequenza di un breve corso e rilascio di attestato, è quello di vivere un’esperienza all’estero fatta di aggregazione ad una cultura con usi e costumi differenti dall’Italia.

I NOSTRI CONSIGLI

Con la speranza di aver dissipato i vostri dubbi in merito a questi 2 bandi di concorso INPS per l’estate, ora non resta a voi che scegliere la migliore esperienza per i vostri figli. Considerando che le domande possono essere inoltrate contemporaneamente, la scelta di usufruire di uno o dell’altro contributo dovrà avvenire solo all’atto della pubblicazione delle graduatorie, qualora lo studente risulti vincitore (V) in una o in entrambe le graduatorie.

Ciò che comunque vi consigliamo a prescindere, che sia Corso di Lingue o Estate INPSieme, è di scegliere un pacchetto Accademia Britannica, perchè la qualità, la competenza e la professionalità è ciò che ci contraddistingue in questo panorama e che ci rende ogni anno l’agenzia più scelta per i soggiorni estero Inps

Comment (1)
PIA IMPROTA
Febbraio 15, 2019 7:42 pm

QUALI SONO LE DESTINAZIONI PER I CORSI DI LINGUA ALL’ESTERO (inps) PER LA LINGUA INGLESE?
GRAZIE

Reply

Invia commento

Your email is safe with us.